Erbario fotografico


Erbario fotografico





JoomlaStats Activation


Effetti antitumorali del tè verde PDF Stampa E-mail
Articoli - Fitoterapia
Scritto da Dr Francesco Perugini Billi   
Giovedì 07 Gennaio 2010 09:26

Il tè contiene notevoli quantità di polifenoli, cui appartengono il gruppo delle catechine, sostanze   particolarmente attive contro i tumori.

 

Il tè contiene notevoli quantità di polifenoli, cui appartengono il gruppo delle catechine, sostanze   particolarmente attive contro i tumori. Tra queste, l’epigallocatechina gallato si è dimostrata quella più interessante.

   

Numerosi studi epidemiologici, soprattutto condotti in Giappone, suggeriscono che bere tè verde tutti i giorni può contribuire a prevenire i tumori, soprattutto quelli del tratto gastrointestinale, dei polmoni e del seno. Tuttavia non tutti gli studi sono giunti alla stessa conclusione, anzi a volte hanno mostrato una relazione opposta.  In generale, però, i dati epidemiologici dicono che  nelle società dove si consuma regolarmente tè la frequenza dei tumori è sensibilmente inferiore.

In particolare,  alcuni studi hanno evidenziato che: 

  • il consumo di 8g al giorno di tè verde riduce del 60% il rischio di tumori;
  • alti livelli di polifenoli nel sangue sono associati a ad una ridotta incidenza di cancro dello stomaco e dell’esofago, in particolare tra i non fumatori e i non bevitori, ma ancor più tra coloro con deficit relativo di caroteni;
  • 3-5 tazze al giorno di tè possono ridurre le recidive di tumore alla mammella;
  • la somministrazione di catechine (600mg/die) riduce l’incidenza del cancro alla prostata;
  • l’epigallocatechina gallato protegge da iniziazione, promozione e progressione tumorale in modelli animali di tumore alla pelle;
  • il consumo di tè verde ha un effetto protettivo sulla formazione di lesioni precancerose del colon (polipi) e dello stomaco (gastrite cronica atrofica);
  • il consumo di tè verde a dosi elevate (più di tre tazze al giorno) conferisce protezione dai carginogeni del tabacco.

In generale, emerge che la protezione antitumorale si ottiene con dosaggi sostenuti di tè, pari a 4-6 tazze al giorno o più. Personalmente, raccomando il consumo di tè coltivato biologicamente, dato che nel tè verde commercaile sono stati riscontrati alti livelli di pesticidi. Altro piccolo problema è che il tè verde provoca stitichezza e quindi non va bene per tutti. Per minimizzare questo effetto, alcuni suggeriscono di lasciare in infusione il tè per non più di due minuti.


Bibliografia

Valussi M Derivati vegetai e loro ruolo nella modificazione e prevenzione dei processi di tumorogenesi. Med Nat gennaio 2009




 

VISITE MEDICHE
CON IL
DR PERUGINI-BILLI

BERGAMO
_________________

CORSO

Andar per erbe




____________________






_______________



______
_____




_____________



Newsletter

Vuoi essere informato sulle novità del sito? Iscriviti alla Newsletter

E-mail:
 
   
Avvertenze: le opinioni espresse in questo sito potrebbero non coincidere con le vedute della medicina ufficiale e non sostituiscono, in nessun modo, il parere del medico nel caso di problemi patologici. L'autore non si assume nessuna responsabilità di un uso improprio delle informazioni contenute nel sito.