Miele florealeC’è in natura qualcosa di più intensamente dolce del profumo dei fiori di tiglio? E’ davvero avvolgente e inebriante.

I fiori possono essere raccolti e utilizzati in vari modi (tinture, seccati, per tisane, ecc.), ma ce n’è uno particolarmente…buono, il miele floreale.

Come fare? E’ molto semplice. Riempite un barattolo di vetro per ¾ con i fiori freschi che avete lasciato seccare per 1-2 giorni (il tempo di togliere il grosso dell’umidità, che potrebbe causare delle muffe) e poi ricoprite il tutto con del miele liquido. Versate con lentezza e fate in modo che il miele occupi tutti gli spazi e giunga fino in fondo. Continuate fino a ricoprire tutti fiori con uno strato di 1 cm di miele. Dopo che avete finito, chiudete ermeticamente e lasciate infondere per due settimane o anche un mese.

Il miele floreale unisce gli effetti del miele con quelli del fiore utilizzato, in questo caso quello di tiglio. Può essere spalmato su di una fetta di pane, sui biscotti, messo nello yogurt o sulla frutta. Ottimo anche per dolcificare un infuso. Provatelo anche da solo, un cucchiaino direttamente in bocca.


Francesco Perugini Billi©copyright