Nutrizione

La Dieta Mediterranea è una bufala

«Quanta delusione per i nutrizionisti di oggi, cultori della “dieta mediterranea”, pensare che la “dieta del Mediterraneo” che si consumava in “terre come il Cilento” non era a base di olio di oliva e di frumento, ma di castagne, granturco, e grasso di maiale» (M. Cresta, Va camminannu cu’ l’uocchi spierti. Una breve storia dell’alimentazione e di altre cose di una comunità montana del Cilento. Rofrano 1954-1995, 1995, pp. 9-10).

La Dieta Mediterranea è un’astrazione, non è mai esistita, né nel nostro Meridione, né in altri Paesi mediterranei. I due principali protagonisti di questa Dieta, il pesce e l’olio di oliva, non trovavano un posto così di rilievo sulle tavole degli italiani degli anni ’50, come ci raccontano i cantastorie della Dieta Mediterranea. L’olio di oliva non era così diffuso e poche famiglie se lo potevano permettere e anche il consumo di pesce era ridotto alle sole popolazioni costiere – gli altri si accontentavano di mangiarlo il venerdì, spesso sotto forma di stoccafisso. In particolare, se prendiamo per buono il mantra “non c’è Dieta Mediterranea senza pesce”, c’è da chiedersi come mai il consumo di questo alimento è oggi quasi il doppio rispetto a quello degli anni ’50. Quindi questa fantomatica Dieta la stiamo facendo ora? Ma i soloni della Dieta Mediterranea non ci avevano detto che gli italiani si erano pericolosamente allontanati dai virtuosi stili alimentari mediterranei?? E se ci siamo allontanati come mai oggi viviamo più a lungo di un uomo degli anni ’50 ?

La Dieta Mediterranea, così come ci viene propinata, non ha nessuna base storica e non è mai stata realmente praticata da nessuno dei popoli mediterranei. Che poi funzioni, non ho dubbi, ma qualsiasi dieta a base di cibi freschi e tradizionali – siano essi carne, pesce, uova, ortaggi, frutta – funziona. 

Francesco Perugini Billi – Copyright