Nutrizione Patologie

Uova: nessun pericolo per il cuore

uovacuore2Due uova al giorno assunte per sei settimane non hanno provocato effetti dannosi alla funzione endoteliale (un parametro di rischio cardiovascolare) in adulti sani. E’ quanto è emerso da un recente studio apparso nel numero di marzo 2005 della rivista International Journal of Cardiology.

A causa del loro contenuto di colesterolo, la limitazione nel consumo di uova è stata raccomandata come mezzo per ridurre il rischio cardiovascolare. Tuttavia, nuovi dati scientifici suggeriscono che il colesterolo alimentare centra poco con il rischio cardiovascolare.

Il Dr. David L. Katz e colleghi, della Yale Prevention Research Center di Derby, nel Connecticut, hanno valutato l’effetto che il consumo delle uova (un gruppo) o di orzo (l’altro gruppo) aveva sulla funzione endoteliale in 49 adulti sani. Per la valutazione dei risultati è stata utilizzata una speciale tecnica ecografica (FMD = ultrasound-measured flow-mediated dilatation) a livello dell’arteria brachiale.

Durante il periodo di studio, la FMD era stabile e senza differenze in entrambi i gruppi. L’assunzione di uova non aumentò il colesterolo totale, né le LDL.

Pertanto, mangiare uova, anche in modo continuativo, non aumenta il rischio cardiovascolare.

 Francesco Perugini Billi©

Fonte: Int J Cardiol 2005;99:65-70.