Argomenti vari Patologie

Gli incredibili benefici del camminare

CamminarePer stare bene e in forma, c’è chi spende inutilmente un pacco di soldi per iscriversi all’ultimo corso di fitness alla moda. Ma davvero non è necessario, basta camminare. Fare una bella escursione in campagna, in montagna, lungo il mare, fa bene e costa poco.

Riduce il dolore e la disabilità – Camminare rafforza il corpo e lo rende più elastico. Nell’artrite del ginocchio tre ore di camminata a settimana sono in grado di migliorare la disabilità e il dolore del 50%. Camminare quattro ore a settimana riduce del 40% il rischio di fatture del femore nelle donne in menopausa.

Migliora il benessere mentale – In uno studio, almeno un terzo dei pazienti depressi si è sentito molto meglio anche dopo una breve passeggiata. Quando la durata della camminata è stata aumentata, la percentuale dei pazienti che si son sentiti meglio è aumentata al 50%. Camminare riduce anche gli stati d’ansia e la depressione.

Previene le malattie – Camminare regolarmente riduce in generale il rischio di malattie. Per esempio, camminare riduce il rischio di accidenti cardiovascolari del 50%. Nei pazienti anziani che inseriscono la camminata nella loro routine giornaliera la progressione dell’Alzheimer si riduce della metà. Camminare riduce anche la progressione verso il diabete conclamato nei soggetti a rischio.

Riduce la mortalità – I benefici associati al camminare riducono in generale la mortalità. In uno studio di Harvard si è visto che chi cammina regolarmente riduce del 23% il rischio di morte.

Francesco Perugini Billi ©copyright – divieto di riproduzione senza esplicito assenso dell’Autore.

Bibliografia

– Hirshberg B. The amazing power of walking. www.naturalnews.com