Fitoterapia

Ravensara (Ravensara aromatica)

Ravensara
Ravensara aromatica

Famiglia – Lauracee.

Origine – E’ un albero originario del Madagascar.

Parti distillate – Foglie.

Aspetto – Ha un aroma simile all’eucalipto, leggermente dolce con una punta di fruttato.

Componenti principali – Pinene, sabinene (13-15%), cariofillene.

Proprietà – Antimicrobiche (antibatteriche, antimicotiche, antivirali), antinfiammatorie, espettoranti, neurotoniche.

Indicazioni – Bronchiti, influenza, sinusite, pertosse, rinofaringiti, varicella, herpes zoster, enteriti virali, epatite virale, insonnia, astenia muscolare.

Associazioni – Eucalipto radiata, elicriso, arancio, mandarino e lavanda.

Avvertenze – Nessuna controindicazione nota. Ottimamente tollerato a livello cutaneo. Ha un’azione rilassante quando massaggiato lungo la colonna vertebrale.

Note – Ha notevoli proprietà antivirali ed è considerato un ottimo tonico nervino. Si utilizza  nell’influenza (molto potente), per tutti i virus respiratori,  nella mononucleosi e nell’insonnia (libera il naso e facilita il sonno). Nel caso di influenza, i risultati migliori si ottengono con l’assunzione interna dell’olio (prescritta da un medico). Può essere utile nell’edema e per stimolare il drenaggio delle tossine.

Francesco Perugini Billi