Fitoterapia

Proprietà antireumatiche delle bacche di rosa canina

Le bacche di rosa canina sono utilizzate tradizionalmente per il trattamento di infezioni e infiammazioni. Studi in vitro mostrano che le bacche possiedono proprietà antinfiammatorie e inibiscono la ciclossigenasi (COX), un mediatore dell’infiammazione del dolore. Nei pazienti affetti da osteoartrite (OA), le bacche riducono i livelli di proteina C reattiva (indice di infiammazione) e la chemiotassi (movimento di cellule immunitarie verso zone lese o infette). In oltre, le bacche contengono una certa quantità di vitamina C.

In uno studio condotto in Danimarca sono stati testati (verso placebo) dei prodotti commerciali a base di estratto di bacche di rosa (Litozin® Hyben-vital®, della Hyben-Vital International, Tullebølle, Langeland, Danimarca) in soggetti affetti da OA. Nei pazienti trattati, il dolore è migliorato in modo significativo rispetto al gruppo placebo. In particolare, i migliori risultati si sono ottenuti nei pazienti in attesa di protesi alle anche o alle ginocchia. Infine si è registrata una notevole riduzione nell’uso di farmaci di sintesi.

E’ importante sottolineare che nello studio danese è stato usato un prodotto derivante da un particolare chemiotipo di rosa selvatica che cresce localmente, di cui l’azienda titolare del prodotto detiene l’esclusiva.

Francesco Perugini Billi

Bibliografia

– Christensen R, Bartels EM, Altman RD, Astrup A, Bliddal H. Does the hip powder of Rosa canina (rosehip) reduce pain in osteoarthritis patients?—a meta-analysis of randomized controlled trials. Osteoarthritis Cartilage. 2008: epub ahead of print.