Ricette

Olio di bardana

Radice di bardana

Raccolta della radice

La bardana è una pianta facilmente reperibile in natura perché molto diffusa e comune. Potete raccogliere la radice in autunno, ma dovete scegliere solo le piante di un anno, che ancora formano una rosetta di foglie e non sono quindi cresciute in altezza e andate a fiore.

La raccolta è solo per veri appassionati e cultori dei rimedi fai da te, perché per estrarre la radice ci vuole tempo, fatica e soprattutto pazienza, ma il risultato finale, come sempre in questi casi, è di grande soddisfazione. Poi, è sempre un’occasione in più per passare delle ore all’aperto, lontano dal caos e dal grigiore cittadino. Trovata la pianta giusta, dovete porre molta attenzione, perché la radice si sviluppa verticalmente nel sotto suolo, fino ad un metro di lunghezza. Quindi, con una vanga prima scavate tutt’attorno e in profondità, cercando di tenere a freno il desiderio di tirare la radice se non prima di averla completamente scoperta, altrimenti ve ne rimarrà in mano solo un piccolo moncone.


Preparazione dell’olio

Prendete la radice, lavatela, raschiando via la terra con una spazzola per ortaggi. Asciugate la radice, tagliate delle fettine e mettetele in un barattolo di vetro e ricopritele velocemente con dell’olio extravergine di oliva. Chiudete bene il barattolo ed esponetelo al sole per un mese. Alla fine, filtrate con un colino e strizzate il residuo. Lasciate posare qualche giorno e filtrate di nuovo con un telo di cotone.


Impiego

L’olio di bardana ha una spiccata azione antinfiammatoria e lenitiva e può essere utilizzato nel caso di irritazioni della cute e di dolori articolari. Massaggiato sul cuoio capelluto elimina la forfora, rivitalizza il bulbo capillifero, rafforza i capelli, elimina il prurito e le irritazioni: applicare la sera, massaggiando la cute della testa e i capelli. La mattina lavare con shampoo delicato. Alcune gocce di olio in gola sono ottime per alleviare il dolore di una faringite. L’olio per le sue proprietà antisettiche e lenitive va molto bene nel caso di eczemi e acne. In questi casi si può utilizzare puro o come crema (preparata con cera d’api).

L’olio può essere utilizzato anche come condimento, e conferisce alle pietanze un delicato sapore erbaceo.

 

F. Perugini Billi© vietata la riproduzione senza il permesso dell’Autore.